Consigli di concimazione per le principali colture orticole di prossima semina

Posted on Feb 11, 2020 |


concimare l'orto

È risaputo quanto una corretta concimazione possa migliorare il terreno dove coltiviamo le nostre orticole ed i nostri frutti, rafforzando le piante ed aumentando qualità e quantità del futuro raccolto.

Per gli ortaggi, per un apporto di sostanze nutrienti in modo bilanciato consigliamo: l’azoto per un buon sviluppo della parte vegetativa, il fosforo per un corretto sviluppo radicale, dei fiori e dei germogli, il potassio per migliorare la qualità e la conservabilità del raccolto, e nondimeno i microelementi (calcio, ferro, zinco ecc.) necessari per una corretta fotosintesi. Tutti gli elementi sono già presenti in natura in diverse quantità per ogni tipologia di terreno, ma che coltivando le nostre orticole vengono utilizzati. Molto importante è anche l’utilizzo della sostanza organica per incrementare la fertilità del terreno. Il nostro consiglio è di utilizzarla in forma pellettata perché priva di sementi, che possono far nascere delle infestanti indesiderate, e, per una più facile distribuzione. Per mantenere sempre una ottimale fertilità è quindi necessario integrare con concimi appropriati.


Guardiamo alcuni esempi di consigli di concimazione per le colture di futura semina:

PATATE E CIPOLLE

Concimare in presemina o in sarchiatura con Vigor Plus, concime organo-minerale 15-5-5 (5 Kg per 100 mq di acqua), oppure Multi Bio, concime organo-minerale ammesso in agricoltura biologica 4-5-8 granulare (7 Kg per 100 mq di acqua) e venduti in confezioni da 5 Kg o da 25 Kg.

Come sostanza organica sottoforma di pellet consigliamo il Fumier 90-10 (15 kg per 100 mq) contenente solfato ferroso (per contrastare la clorosi ferrica: giallume ) e zolfo, che nei nostri terreni alcalini e subalcalini serve per acidificare un po’ il terreno e creare le condizioni migliori di fertilità.

A questi prodotti vanno aggiunti al trapianto, per contrastare i danni da insetti terricoli, dei rivitalizzanti del terreno, come EKOPROP ortaggi Bio (25 gr per 125-150 mq).


Consigli per le piante da frutta:

DRUPACEE

Con il termine Drupacee si intende fare riferimento ad un insieme di alberi che producono un frutto (drupa) carnoso, succoso, legnoso e contenente un solo seme osseo. Ne sono un tipico esempio il pesco, il susino, l’albicocco, il mandorlo e il ciliegio.

In difesa delle colture si consiglia di intervenire nelle aziende con problemi batteriosi, impiegando sali di rame come Poltiglia Bordolese PFnPE wg g.500 (50 g x 10 lt di acqua)

Per quanto riguarda la fase fenologica (gemma ferma-rigonfiamento gemma) del pesco a difesa della bolla, la principale malattia fungina di questa coltura, si consiglia l’utilizzo di Propoli in aggiunta a Bicarbonato di Sodio, mentre per la Cocciniglia si consiglia di trattare con Olio Bianco Oliocin PFnPE (500 ml ogni 25 litri di acqua).


Per maggiori informazioni sui prodotti e sul loro utilizzo contattateci

Contatti
Al Molejn di Grisendi Andrea - Novellara